8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

Verbale d’incontro
ANICA, APA, APE e SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL

cineaudiovisivo contratti tw

In data 28 settembre 2021 si sono riunite le associazioni datoriali del settore cine audiovisivo, Anica, Apa, Ape e le OOSS di settore Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, con all’ordine del giorno la riapertura dell’attività negoziale e i rinnovi dei CCNL, molti dei quali sono già stati oggetto nel recente passato di confronti ed approfondimenti.

In avvio di riunione si è convenuto sulla necessità di aggiornare la regolamentazione per via negoziale, a seguito delle nuove disposizioni di legge che prevedono dal 15 ottobre l’obbligatorietà del green pass, circa i protocolli anti covid, per dare ad un settore che è fortemente a rischio contagi, le tutele necessarie a rafforzare la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Così come si è convenuto sull’ utilità di elaborare una riflessione condivisa circa l’attuazione del PNRR nel settore, provando a trovare indirizzi comuni e leve di sviluppo che tra le altre diano centralità alle risorse umane ed al lavoro di qualità, anche attraverso aggiornamento e formazione. A tale proposito si ritiene utile riproporre lo sviluppo di una bilateralità di settore ed in particolare la ripresa di Asfor cinema.

Circa i temi propriamente contrattuali si è sottolineata la necessità di arrivare in tempi brevi ad una regolamentazione definita, attraverso la calendarizzazione d’incontri a partire dalla seconda settimana di ottobre, per giungere nel più breve tempo possibile al rinnovo dei contenuti contrattuali.

Tra le tematiche sollevate, che hanno trovato un sostanziale accordo, vi sono:

• L’intento dichiarato di addivenire a un contratto unico di filiera, che sappia rispondere in una cornice armonizzata alle specificità di professioni e settori che non possono essere dimenticate;
• Prevedere quei profili non ancora regolamentati, cogliendo l’opportunità di ampliare anche ad altre figure con strumenti contrattuali specifici (attrici e attori, stuntman);
• Aggiornare le declaratorie professionali;
• Sviluppare la bilateralità del settore, a partire dai temi della rappresentanza e sicurezza.

Le parti concludono programmando il prossimo incontro per definire metodo e priorità per il 12.10.2021.

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Fondazioni Lirico-Sinfoniche, riparte la trattativa per il rinnovo del CCNL

FONDAZIONI LIRICO-SINFONICHE: DOPO 20 ANNI DI VACANZA CONTRATTUALE RIPRENDE IL CONFRONTO SUL CCNL Come Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Fials Cisal esprimiamo un giudizio positivo sull’incontro avvenuto oggi, giovedì 26 gennaio, con la delegazione Anfols che ha s...

Sport, positivo il confronto con il ministro Abodi

  16 Gennaio 2023   sport produzione culturale
SPORT: CONFRONTO POSITIVO CON IL MINISTRO ABODI, SI APRE IL DIALOGO SULLA RIFORMA “Cogliamo con grande soddisfazione la disponibilità mostrata dal Ministro Abodi a condividere un percorso di confronto nel merito della Riforma dello sport, che vedrà la luce nel pros...

Spettacolo, stanziati cento milioni per indennità di discontinuità

  21 Dicembre 2022   Spettacolo produzione culturale
SPETTACOLO: CENTO MILIONI PER INDENNITÀ DI DISCONTINUITÀ PRIMO PASSO IMPORTANTE MA NON SUFFICIENTE È notizia di queste ore l’approvazione dello stanziamento di cento milioni di euro per finanziare l’indennità di discontinuità per le lavoratrici e i lavoratori dello...

Spettacolo, tutte le risorse da inserire nella manovra

  20 Dicembre 2022   Spettacolo fus produzione culturale
SPETTACOLO, ECCO TUTTE LE RISORSE DA INSERIRE IN MANOVRA SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL chiedono che con la legge di bilancio 2023 venga stanziato quanto previsto dal DDL SPETTACOLO, di cui si aspettano i decreti attuativi, per realizzare l'indennità di disconti...

Spettacolo, indennità di discontinuità a rischio in legge di bilancio

  17 Dicembre 2022   Spettacolo produzione culturale
LEGGE BILANCIO: GRAVE IL RISCHIO DI ASSENZA DI RISORSE PER L’INDENNITÀ DI DISCONTINUITÀ PREVISTA DAL DDL SPETTACOLO Esprimiamo profonda preoccupazione per il rischio di mancanza di risorse nella Legge di Bilancio 2023 destinate alla realizzazione dell’indennit...

Legge di Bilancio, cultura grande assente

LEGGE DI BILANCIO: DI MARCO (SLC CGIL), CULTURA GRANDE ASSENTE Nella bozza della Legge di bilancio la grande assente è la cultura, in particolare lo spettacolo che dal 1985 è soggetto a una decrescita progressiva dei finanziamenti del FUS (fondo unico per lo spetta...