Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

Dr. Salvatore Cocchiaro
Risorse Umane e Org.ne – R.I.
Poste Italiane S.p.A.
Viale Europa,175
00144 ROMA

Roma, 5 marzo 2020

Ci giungono notizie dai territori che da tempo le aziende appaltatrici dei servizi postali hanno difficoltà a rispettare le date di erogazione delle retribuzioni ai dipendenti a causa dei ritardi di Poste Italiane nel pagamento delle fatture, ferme ormai al mese di dicembre 2019, senza una chiara motivazione.

Anche le Aziende che, in tanti anni, mai hanno ritardato le operazioni di pagamento delle retribuzioni, sopperendo con propri mezzi, oggi sono in estrema difficoltà e sono costrette a mettere in crisi centinaia di lavoratori che non potranno ricevere quanto dovuto.

Come OO.SS. reputiamo inaccettabili questi ritardi, stigmatizzando come tale azione possa mettere in crisi un settore già in estrema difficoltà per la grande concorrenza che porta a ribassi negli appalti al limite delle possibilità finanziare delle varie aziende.

Si richiede pertanto un urgente incontro in merito, secondo quanto previsto nell’allegato 14 del CCNL in vigore, affinché siano presi immediatamente tutti i provvedimenti utili a superare queste difficoltà in modo da poter saldare le fatture in sospeso nel più breve tempo possibile.

In arresa di un sollecito riscontro, porgiamo distinti saluti.

LE SEGRETERIE NAZIONALI


 SLP- CISL              SLC- CGIL       UILPOSTE-UIL

M.Campus N.         Di Ceglie           C. Solfaroli

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane, grave incidente sul lavoro a Brescia. Fare chiarezza

  23 Febbraio 2024   poste italiane servizi postali
A fianco dei lavoratori in sciopero: serve fare chiarezza Nella giornata di ieri si è verificato un grave incidente sul lavoro ai danni di un lavoratore di Poste Italiane di Brescia. Il collega di PCL è rimasto schiacciato mentre movimentava un roll container. Per...

Poste: Di Ceglie, “Privatizzazione, progetto scellerato. Subito incontro con Giorgetti”

(U.S. Slc Cgil) - Roma, 5 gen - “È dunque chiarito! Nella conferenza stampa di ieri la Presidente del Consiglio ha confermato il progetto scellerato di privatizzare ulteriori quote del capitale pubblico di Poste Italiane”. Non usa mezzi termini il segretario nazional...

CCNL Servizi postali in appalto, siglata l'ipotesi di rinnovo

  22 Dicembre 2023   servizi postali
Dopo un lungo periodo di stallo, dovuto ad un contesto non semplice caratterizzato da una fase delicata di cambi di appalto, è stata sottoscritta in data odierna tra Sindacato e organizzazioni datoriali l’ipotesi di rinnovo del CCNL per le imprese private operanti ne...

Servizi postali, siglata l'ipotesi di rinnovo del contratto

  15 Novembre 2023   servizi postali
Di Ceglie: "Superata la soglia di 9 euro lordi. In attesa della legge, la contrattazione paga" Finalmente, dopo anni di attesa, è stata sottoscritta in data odierna tra Sindacato e organizzazioni datoriali l’ipotesi di rinnovo del CCNL per le imprese private operanti...

Poste Italiane, privatizzazione miope

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO CGIL NAZIONALE – SLC CGIL Poste: Cgil e Slc Cgil, “Privatizzazione miope che, se confermata, sarebbe un danno per il Paese” Roma, 9 novembre - “Scelte miopi che tradiscono le promesse di questa maggioranza di governo, contraddicendo l’annu...

Poste: una tantum ai dipendenti è riconoscimento dei sacrifici in fase Covid

Poste: Slc Cgil, ‘Ok per risultati, ma una tantum è anche riconoscimento sacrificio lavoratori in fase Covid’ Necessario aumentare minimi tabellari nel rinnovo prossimo contratto (U.S. Slc Cgil) Roma, 7 ott - “Il bonus una tantum di mille euro ai dipendenti di Poste...