6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

Si è svolto ieri il previsto incontro di verifica sull’applicazione dell’accordo del 13 giugno. Nel corso della riunione ci siamo soffermati in particolare sulla definizione delle regole per dar corso alla mobilità nazionale, ulteriore step previsto dall’accordo, in modo da rimodulare il personale sul territorio nazionale e poter passare alla fase successiva con un riallineamento degli uffici da rioffrire alle trasformazioni da PT a FT.
Come previsto dall’accordo del 27 settembre u.s. per la mobilità volontaria nazionale del personale, con figura professionale di portalettere e di operatore di sportello, si procederà a unificare le graduatorie provinciali del personale Part Time e Full Time, ordinate secondo il punteggio già presente nelle singole graduatorie.
Per ridurre il più possibile i tempi di realizzazione delle fasi di trasferimento, utile a velocizzare le stabilizzazioni degli ex CTD, si farà ricorso ad un applicativo informatico attraverso il quale il lavoratore potrà scegliere direttamente gli uffici della provincia richiesta messi a disposizione, secondo la procedura di seguito indicata:
 L’azienda provvederà, da domani, a diffondere un comunicato in tutti gli uffici contenente l’operatività e i tempi per aderire alla mobilità.
 Invierà, entro il 23 ottobre p.v., una email all’indirizzo di posta elettronica indicato dal lavoratore nell’istanza di mobilità volontaria nazionale, contenete il comunicato inviato a tutti gli uffici, per permettere anche a coloro che sono assenti dal servizio di poter scegliere di aderire alla mobilità.
 Dal 22 al 29 ottobre i lavoratori presenti nelle varie graduatorie provinciali potranno accedere, con le proprie credenziali attraverso la INTRANET aziendale, all’applicativo informatico predisposto.
 All’interno della procedura saranno indicate:
 La propria posizione in graduatoria per la provincia richiesta dal lavoratore in fase di presentazione dell’istanza di mobilità volontaria nazionale.
 L’elenco degli uffici messi a disposizione nella provincia richiesta.
 Il singolo lavoratore potrà indicare, in ordine di priorità, l’ufficio o gli uffici in cui accetterebbe di essere trasferito.
 I lavoratori assenti dal servizio dal 22 al 29 ottobre, potranno recarsi presso l’ufficio postale più vicino per accedere all’applicativo informatico.
 Una volta inserito e salvato l’ordine di scelta, non potrà più essere modificato.
 Il lavoratore che non accede all’applicativo sarà considerato rinunciatario.
 In caso di indicazione dell’ordine di priorità solo per alcuni uffici, tra quelli disponibili, il lavoratore sarà considerato rinunciatario per gli uffici non indicati.
 L’applicativo procederà quindi automaticamente, a partire dal 12 novembre 2018, all’associazione tra gli uffici disponibili ed i singoli lavoratori, sulla base del relativo posizionamento in graduatoria e delle priorità dai medesimi espresse.
 L’associazione del singolo lavoratore all’ufficio genererà, in modo automatico, il trasferimento NON PIÙ RINUNCIABILE dell’interessato.
 L’effettiva decorrenza del trasferimento sarà comunicata dall’Azienda al singolo lavoratore interessato, entro il 15 dicembre 2018, secondo le procedure ordinarie.
Riteniamo, attraverso questa nuova modalità di gestione delle istanze di mobilità volontaria, di aver contribuito a rendere ancora più trasparente e scorrevole la realizzazione dei trasferimenti in ambito nazionale, soprattutto permettendo, per la prima volta, di accettare il trasferimento in base alla scelta dell’ufficio o degli uffici e non della sola provincia.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLP-CISL SLC-CGIL UILPOSTE FAILP-CISAL CONFSAL-COM.NI UGL-COM.NI

Scarica il Verbale di Incontro

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane. Chiesto il ritiro della email aziendale.

  31 Marzo 2020   poste italiane
POSTE ITALIANE S.p.A. RESPONSABILE RISORSE UMANE Dott. Pierangelo SCAPPINI RESPONSABILE CENTRALE                                                 &n...

I servizi essenziali di Poste Italiane. Comunicato Slc-Cgil

  31 Marzo 2020   poste italiane salute sicurezza
Comunicato sindacale su servizi essenziali per Poste Italiane Alla luce del nuovo Decreto Presidenziale, la scrivente Organizzazione Sindacale, al fine di garantire la massima sicurezza dei Lavoratori che operano in Poste Italiane in questa fase drammatic...

Coronavirus. No a iniziative unilaterali di Poste Italiane

  20 Marzo 2020   poste italiane salute sicurezza
Spett.le Poste Italiane Dr Giuseppe Lasco Vice Direttore Generale Dr. Pierangelo Scappini Risorse Umane e Org.ne Dr. Salvatore Cocchiaro Risorse Umane e Org.ne – R.I. Roma, 20 marzo 2020 OGGETTO: EMERGENZA CORONAVIRUS. Nonostante le ripetute rassicurazioni in m...

Coronavirus. Il segretario ringrazia Rsu e strutture per lo straordinario impegno

Roma, 19 marzo 2020 A tutte le strutture SLC CGIL Ai Coordinatori Regionali Poste Al Coord. Nazionale Area Servizi Care compagne e cari compagni, esprimo a nome della Segreteria Nazionale un ringraziamento particolare a tutti i delegati, le RSU, le Segreterie&n...

Comunicato stampa sui servizi indifferibili di Poste Italiane

L’aggravarsi della diffusione del coronavirus nel Paese ha obbligato il Governo a decisioni radicali, giustamente imposte a tutti i cittadini italiani. Tra i provvedimenti più urgenti e necessari vi è quello dell’obbligo di rimanere a casa, salvo casi di comprovate e...

Lettera a Poste Italiane per applicazione del Cura Italia

Dr. Pierangelo Scappini Risorse Umane e Org.ne Dr. Salvatore Cocchiaro Risorse Umane e Org.ne – R.I. Poste Italiane S.p.A. Viale Europa,175 00144 Roma Roma, 16 marzo 2020 Oggetto: Emergenza coronavirus. Le ultime misure varate in data odierna dal Governo con il...