Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

In questi giorni si stanno definendo le graduatorie di mobilità volontaria regionale. Molti lavoratori, pur avendo regolarmente inserito la propria richiesta, tuttavia non si trovano in graduatoria per effetto di un accordo scellerato che in maniera indiscriminata penalizza le Lavoratrici ed i Lavoratori con inabilità.
Dopo anni di immobilismo delle graduatorie, l’aver irrigidito il sistema fa ricadere sui dipendenti le mancanze dell’azienda. Tali lavoratrici e lavoratori, spesso in annosa attesa di riavvicinamento alla famiglia, non potranno sperare nella mobilità: porteranno impressi sul badge la “lettera scarlatta”.
Continuiamo a credere nella nostra scelta di non firmare tale accordo il 21 marzo, proprio perché tutto ciò era prevedibile. Oggi molti dipendenti impattano nelle regole di questa scellerata intesa, ciò ci rammarica, ma allo stesso tempo ci rafforza nella determinazione di difendere e tutelare i più deboli.

 

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Poste: SLP CISL perde l'art.28 di Milano. Attenzione! L'art. 28 è uno strumento prezioso, così si mette a rischio il suo valore!

  7 Febbraio 2012
Il disorientamento e la confusione più volte riscontrati nei comportamenti di SLP CISL sembrano non conoscere confini.  Sfugge dunque l’intento punitivo e discriminatorio nei confronti di SLP mentre è del tutto evidente con quanta leggerezza si sia presentato il ric...

Poste Italiane: E’ TEMPO DI RESPONSABILITA’

  25 Gennaio 2012
Da più di 7 mesi in Poste italiane, per esplicita volontà di alcune Organizzazioni Sindacali (ma la “passività” aziendale è quanto meno sospetta), sono state sospese le relazioni sindacali. Un’era geologica! E’ come se i sindacati delle Poste fossero cosa diversa dal...