Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

Si è svolto il previsto incontro in materia di evoluzione del modello commerciale di Mercato Privati.


La Divisione ha esposto l’esigenza di rivisitazione dell’attuale organizzazione attraverso nuovi razionali orientati verso:
• il superamento della specializzazione per canale, a favore di un criterio geografico e con un Coordinamento Unico, trasversale su tutti i comparti;
• modello con criterio territoriale e rafforzamento delle sinergie tra canali dell’ufficio postale (sala/sportello/small business);
• maggiore prossimità nel presidio small business;
• creazione di nuove figure professionali e potenziamento di altre già presenti, a presidio dei comparti a maggiore crescita, quali il finanziario e protezione.


Ci siamo accostati al progetto con un atteggiamento privo di pregiudiziali di fondo, apprezzandone i punti di forza (maggiore prossimità al territorio) ma, nel contempo, eccependo rilievi che necessiterebbero di ulteriori approfondimenti. Da una prima e sommaria valutazione del progetto, risulterebbe alquanto palese la dequalificazione delle competenze specialistiche dei Quadri, in favore di talune figure specialistiche. Su specifici ruoli risulta altresì appesantito il carico di responsabilità prospettato. Inoltre, resta tutta in piedi la partita sulla entità delle eccedenze e relativa riallocazione delle stesse.


In sostanza, abbiamo espresso dubbi sull’opportunità del superamento di un modello di filiera commerciale, quello attuale, valutato quale elemento di successo per i risultati di bilancio di Poste Italiane, e temendo di ripercorrere situazioni di criticità insite a recenti esperienze di cambiamento (vedi Small Business).
Pertanto, sottoscritto un verbale di incontro recante l’impegno delle parti a rivedersi entro la prima metà del prossimo mese di gennaio, per il prosieguo di un confronto che non può assolutamente prescindere dall’apporto e coinvolgimento del Quadro Dirigente Sindacale periferico.

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Cgil e Slc: no a privatizzazioni, tutelare asset strategici del Paese

Comunicato congiunto Cgil e Slc-Cgil Roma, 16 ottobre – “In una fase in cui sarebbe urgente intervenire per costruire politiche industriali e di sviluppo in grado di rilanciare il sistema industriale e con esso l’occupazione e l’economia, si pensa invece a ricette sb...

Poste Italiane, raggiunto l'accordo sul lavoro agile

  15 Settembre 2023   poste italiane servizi postali
Al termine di un intenso e non facile confronto, questo pomeriggio è stato siglato l’accordo sul Lavoro Agile, che avrà validità fino al 31 dicembre 2024. Nella fase iniziale della trattativa, abbiamo respinto con forza le pressanti richieste dell’Azienda di ridurr...

Elezioni RSU/RLS Poste Italiane, SLC CGIL secondo sindacato

  31 Marzo 2023   poste italiane servizi postali
ELEZIONI RSU/RLS POSTE ITALIANE: SLC CGIL SECONDO SINDACATO DEL GRUPPO, PRIMO IN POSTE VITA Il dato politico rilevante: Slc Cgil unica organizzazione ad avere un riscontro tra preferenze e iscritti Lo scorso 28 e 29 marzo si sono tenute le elezioni per il rinnovo d...

Indagine sulle condizioni di salute di chi lavora in Poste Italiane

I cambiamenti radicali dell'attività di lavoratrici e lavoratori di Poste Italiane hanno determinato nuovi rischi per la loro salute. Gli obiettivi dell'azienda impongono ritmi incalzanti che possono compromettere l'integrità psicofisica dei dipendenti. SLC CGIL e...

Elezioni RSU/RLS Gruppo Poste Italiane

  1 Marzo 2023   poste italiane servizi postali rsu
Il 28 e 29 marzo 2023 si terranno le elezioni per il rinnovo di RSU e RLS nel Gruppo Poste Italiane. Scorri le slides e scopri il programma SLC CGIL

Poste Italiane, SLC CGIL sul progetto Polis

  2 Febbraio 2023   poste italiane servizi postali
ROMA 31 GENNAIO 2023 – Ieri presso il Centro Congressi la Nuvola di Roma, Poste Italiane ha presentato il progetto Polis - Case dei servizi di cittadinanza digitale alla presenza delle massime cariche dello Stato e dei 7 mila sindaci dei comuni interessati dall’inizi...