Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

Roma, 9 marzo 2020


Spett.le Poste Italiane Spa
c.a.
Dott. Pierangelo Scappini
Dott. Salvatore Cocchiaro

Oggetto: Emergenza COVID 19

La scrivente Organizzazione Sindacale, preso atto delle diverse comunicazioni aziendali emanate al continuo evolversi della situazione epidemiologica venutasi a determinare nel nostro Paese e, conseguentemente, per le lavoratrici ed i lavoratori di Poste Italiane, con la presente ritiene non più procrastinabile mettere in campo, in maniera concreta, tutti gli interventi che sono stati previsti nell'accordo tra OO.SS. ed Azienda in data 04 marzo 2020.

L'importante lavoro che viene svolto dalle parti al Tavolo Nazionale, sembra perdere valenza appena varcati i confini di Viale Europa 175, annacquando, fino a perdere gran parte dei suoi effetti, appena raggiunte le Macroaree dell'Azienda.

Pur comprendendo le difficoltà del momento, una maggiore attenzione per la pulizia degli Uffici e per tutti i locali, più in generale, sarebbe stato un segnale di grande attenzione nei confronti dei colleghi che attendono, ancora, persino i saponi igienizzanti, oltre a presidi come mascherine, ecc...

Altrettanto per l'attivazione dello Smart Working, rimasto una mera enunciazione di volontà che non trova applicazione concreta in alcuna delle articolazioni aziendali.
Allo stesso modo l'esito delle richieste di attivazione dei tavoli OPR, così come quelli Regionali (previsti nel citato accordo del 04 c.m.) rimasi a tutt'oggi inevasi, non provando neppure il tentativo di calendarizzazione degli incontri.

Le postazioni dei Contact Center sono rimaste inalterate costringendo i lavoratori ad operare "gomito a gomito", disattendendo le recenti disposizioni emanate dalle autorità competenti.

Il sovraffollamento degli UP è stato l'asciato all'improvvisazione organizzativa dei DUP, senza alcuna chiara disposizione organizzativa, ed in particolar modo in quelli layout che vedono il contatto diretto tra pubblico e OSP.

Le autorizzazioni per assenze del personale, tanto attese quanto necessarie per la fruizione dei permessi, sono ancora in embrione, continuando a creare un clima di incertezza tra i lavoratori che sono genitori di minori; sarebbe stato utile predisporre e pubblicare su Poterenoi un utile quanto necessario faxsimile.

Riteniamo che necessiti un immediato e più determinato impegno aziendale affinché i temi contenuti negli accordi sottoscritti divengano immediatamente esigibili sui territori.

Nel contempo chiediamo un incontro per riallineare tutte le questioni derivanti dai recenti provvedimenti DPCM e conseguentemente dall'Unità di Crisi.

Sicuri di un Vostro cortese sollecito riscontro, porgiamo Cordiali Saluti

Segretario Nazionale SLC CGIL
Area Servizi Postali

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane, grave incidente sul lavoro a Brescia. Fare chiarezza

  23 Febbraio 2024   poste italiane servizi postali
A fianco dei lavoratori in sciopero: serve fare chiarezza Nella giornata di ieri si è verificato un grave incidente sul lavoro ai danni di un lavoratore di Poste Italiane di Brescia. Il collega di PCL è rimasto schiacciato mentre movimentava un roll container. Per...

Poste: Di Ceglie, “Privatizzazione, progetto scellerato. Subito incontro con Giorgetti”

(U.S. Slc Cgil) - Roma, 5 gen - “È dunque chiarito! Nella conferenza stampa di ieri la Presidente del Consiglio ha confermato il progetto scellerato di privatizzare ulteriori quote del capitale pubblico di Poste Italiane”. Non usa mezzi termini il segretario nazional...

CCNL Servizi postali in appalto, siglata l'ipotesi di rinnovo

  22 Dicembre 2023   servizi postali
Dopo un lungo periodo di stallo, dovuto ad un contesto non semplice caratterizzato da una fase delicata di cambi di appalto, è stata sottoscritta in data odierna tra Sindacato e organizzazioni datoriali l’ipotesi di rinnovo del CCNL per le imprese private operanti ne...

Servizi postali, siglata l'ipotesi di rinnovo del contratto

  15 Novembre 2023   servizi postali
Di Ceglie: "Superata la soglia di 9 euro lordi. In attesa della legge, la contrattazione paga" Finalmente, dopo anni di attesa, è stata sottoscritta in data odierna tra Sindacato e organizzazioni datoriali l’ipotesi di rinnovo del CCNL per le imprese private operanti...

Poste Italiane, privatizzazione miope

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO CGIL NAZIONALE – SLC CGIL Poste: Cgil e Slc Cgil, “Privatizzazione miope che, se confermata, sarebbe un danno per il Paese” Roma, 9 novembre - “Scelte miopi che tradiscono le promesse di questa maggioranza di governo, contraddicendo l’annu...

Poste: una tantum ai dipendenti è riconoscimento dei sacrifici in fase Covid

Poste: Slc Cgil, ‘Ok per risultati, ma una tantum è anche riconoscimento sacrificio lavoratori in fase Covid’ Necessario aumentare minimi tabellari nel rinnovo prossimo contratto (U.S. Slc Cgil) Roma, 7 ott - “Il bonus una tantum di mille euro ai dipendenti di Poste...