Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

Roma, 19 aprile 2021

Spett.le Poste Italiane Spa
c.a. Dott. Salvatore Cocchiaro
Human Resources and
Organization

Oggetto: PROCEDURA GESTIONALE INIDONEI

 

Giungono alla scrivente, da diversi territori, segnalazioni circa l'inusuale procedura che vede trasferiti, di fatto, i lavoratori PTL che sono stati dichiarati inidonei definitivi dalle commissioni mediche, a seguito di inidoneità provvisorie dovute a patologie importanti, riscontrate nel tempo, da Medici Competenti Aziendali o Commissioni Mediche di ASP o ASL.

Quanto segnaliamo si discosta dalla procedura che l'Azienda ha attuato negli anni in casi come quelli descritti.

Il metodo per l'applicazione di questo personale, attuato nel tempo, vedeva l'assegnazione definitiva dei PTL, risultati definitivamente inidonei, ricevere una convocazione aziendale per l'avvio della ricollocazione attraverso quanto previsto dall'Art. 81, in relazione alle disponibilità di posti strutturalmente liberi per il personale ALI e ciò a partire dalla Sede più prossima a quella di provenienza prima dell'inidoneità.

Non ci sembra che siano stati condivisi accordi o percorsi, con le Organizzazioni Sindacali, per giungere a questa determinazione da parte aziendale.

Accade che in moltissimi CD il personale Ali che era in organico e che per diverse cause ha lasciato il servizio, rendendo i processi di Lavorazioni Interne carenti nella gestione per insufficienza di organico, venga puntualmente sostituito - per di più in maniera continuativa - sempre da figure di PTL con l'aggravante di essere anche titolari di zona.

Si comprenderà come questa procedura tenda a rendere sempre più livellata verso il basso la qualità dei servizi resi alla clientela; nei fatti l'esperienza dei titolari di zona viene sostituita dai Ctd, quando presenti, o servita con inopportune e costose flessibilità operative.

Per quanto sopra si chiede di ripristinare le procedure adottate fin ora in attesa di rivedere, nella sua complessità, il progetto di riorganizzazione, presentato dall'Azienda, per PCL.

Nel caso di mancato riscontro saremo costretti a difendere, in ogni sede, il diritto alla tutela della salute dei dipendenti più fragili con patologie che, con questa gestione unilaterale, aggravano ulteriormente il loro stato di disagio, trasferendoli a centinaia di chilometri lontani dalle proprie famiglie e con aggravi di costi non sostenibili.

Cordiali saluti,


Nicola Di Ceglie
Segretario Nazionale SLC CGIL
Area Servizi Postali

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Poste: Di Ceglie, “Privatizzazione, progetto scellerato. Subito incontro con Giorgetti”

(U.S. Slc Cgil) - Roma, 5 gen - “È dunque chiarito! Nella conferenza stampa di ieri la Presidente del Consiglio ha confermato il progetto scellerato di privatizzare ulteriori quote del capitale pubblico di Poste Italiane”. Non usa mezzi termini il segretario nazional...

CCNL Servizi postali in appalto, siglata l'ipotesi di rinnovo

  22 Dicembre 2023   servizi postali
Dopo un lungo periodo di stallo, dovuto ad un contesto non semplice caratterizzato da una fase delicata di cambi di appalto, è stata sottoscritta in data odierna tra Sindacato e organizzazioni datoriali l’ipotesi di rinnovo del CCNL per le imprese private operanti ne...

Servizi postali, siglata l'ipotesi di rinnovo del contratto

  15 Novembre 2023   servizi postali
Di Ceglie: "Superata la soglia di 9 euro lordi. In attesa della legge, la contrattazione paga" Finalmente, dopo anni di attesa, è stata sottoscritta in data odierna tra Sindacato e organizzazioni datoriali l’ipotesi di rinnovo del CCNL per le imprese private operanti...

Poste Italiane, privatizzazione miope

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO CGIL NAZIONALE – SLC CGIL Poste: Cgil e Slc Cgil, “Privatizzazione miope che, se confermata, sarebbe un danno per il Paese” Roma, 9 novembre - “Scelte miopi che tradiscono le promesse di questa maggioranza di governo, contraddicendo l’annu...

Poste: una tantum ai dipendenti è riconoscimento dei sacrifici in fase Covid

Poste: Slc Cgil, ‘Ok per risultati, ma una tantum è anche riconoscimento sacrificio lavoratori in fase Covid’ Necessario aumentare minimi tabellari nel rinnovo prossimo contratto (U.S. Slc Cgil) Roma, 7 ott - “Il bonus una tantum di mille euro ai dipendenti di Poste...

Cgil e Slc: no a privatizzazioni, tutelare asset strategici del Paese

Comunicato congiunto Cgil e Slc-Cgil Roma, 16 ottobre – “In una fase in cui sarebbe urgente intervenire per costruire politiche industriali e di sviluppo in grado di rilanciare il sistema industriale e con esso l’occupazione e l’economia, si pensa invece a ricette sb...