Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

ROMA 31 GENNAIO 2023 – Ieri presso il Centro Congressi la Nuvola di Roma, Poste Italiane ha presentato il progetto Polis - Case dei servizi di cittadinanza digitale alla presenza delle massime cariche dello Stato e dei 7 mila sindaci dei comuni interessati dall’iniziativa.

La CGIL e la SLC già qualche anno fa avevano chiesto a Poste un maggiore impegno per favorire il contatto dei cittadini con i servizi digitalizzati della pubblica Amministrazione.

Il progetto POLIS, finanziato per 800 milioni dai fondi del PNRR e per altri 400 milioni a carico di Poste Italiane interesserà circa 7 mila uffici postali nei centri con meno di 15 mila abitanti.

Le aree individuate corrispondono a quelle più disagiate, spesso a luoghi dove l’ufficio postale rappresenta l’unica presenza dello Stato. In quegli uffici si realizzerà il cosiddetto ‘Sportello Unico’, una piattaforma multicanale per la fruizione di servizi erogati dalla PA, oltre alla realizzazione di interventi di trasformazione green e la creazione di 250 spazi di co-working.

Il progetto coniuga diversi aspetti positivi, a partire dall’investimento di risorse importanti per la crescita digitale del Paese laddove ce n’è più bisogno, nelle aree periferiche e nei piccoli comuni.

Poste rappresenta la più grande azienda del Paese e, anche grazie alle nostre lotte, è rimasta un’azienda pubblica. Il progetto POLIS rinsalda la missione storica di Poste Italiane al servizio del Paese e a sostegno della coesione sociale, sfruttando le potenzialità della rete degli Uffici Postali quali hub di servizi digitali al favore del cittadino. Riducendo gli spostamenti delle persone si realizza anche un contenimento degli impatti ambientali dovuto ai trasporti.

Ovviamente tutto ciò non può sostituire né comprimere il ruolo della pubblica Amministrazione che resta fondamentale per accompagnare il Paese nel futuro ed alla quale è doveroso assicurare tutti gli investimenti necessari.

La Segreteria Nazionale
SLC CGIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Giorni difficili. Comunicato della Segreteria ai lavoratori di Poste Italiane

  7 Aprile 2020
#CoronaVirus in Poste Italiane Sono giorni difficili quelli che stiamo vivendo, ci toccano come persone e come sindacalisti nello stare accanto ai Lavoratori di Poste Italiane, coloro che in questo momento, nel silenzio generale, fanno parte delle categorie più a r...

Comunicato unitario riassetto Uffici Postali

  7 Aprile 2020   poste italiane salute sicurezza
Incontro del 3 aprile 2020 Si è svolto, nel pomeriggio odierno, il previsto incontro sul riassetto della rete degli uffici postali nella fase post pagamento pensioni. La linea si è presentata al tavolo informando su un piano di apertura, a far tempo dalla prossim...

Documento esecutivo Slc-Cgil settore Poste

  3 Aprile 2020   poste italiane salute sicurezza
30 marzo 2020  In data odierna si è riunito in video conferenza l’Esecutivo di Area Servizi Postali, per fare il punto sulla situazione in Poste Italiane e in generale sui servizi postali e appalti, a fronte della grave crisi epidemica che sta vivendo il paese...

Poste Italiane. Chiesto il ritiro della email aziendale.

  31 Marzo 2020   poste italiane
POSTE ITALIANE S.p.A. RESPONSABILE RISORSE UMANE Dott. Pierangelo SCAPPINI RESPONSABILE CENTRALE                                                 &n...

I servizi essenziali di Poste Italiane. Comunicato Slc-Cgil

  31 Marzo 2020   poste italiane salute sicurezza
Comunicato sindacale su servizi essenziali per Poste Italiane Alla luce del nuovo Decreto Presidenziale, la scrivente Organizzazione Sindacale, al fine di garantire la massima sicurezza dei Lavoratori che operano in Poste Italiane in questa fase drammatic...

Coronavirus. No a iniziative unilaterali di Poste Italiane

  20 Marzo 2020   poste italiane salute sicurezza
Spett.le Poste Italiane Dr Giuseppe Lasco Vice Direttore Generale Dr. Pierangelo Scappini Risorse Umane e Org.ne Dr. Salvatore Cocchiaro Risorse Umane e Org.ne – R.I. Roma, 20 marzo 2020 OGGETTO: EMERGENZA CORONAVIRUS. Nonostante le ripetute rassicurazioni in m...