5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

C O M U N I C A T O TELECONTACT (Gruppo TIM)

- Accordi II LIVELLO -

In data 13 Ottobre, le Segreterie Nazionali SLC CGIL - FISTEL CISL – UILCOM UIL - si sono incontrate con la direzione aziendale di TCC congiuntamente con le RSU e le strutture territoriali.

Nella giornata sopra detta è stata raggiunta un’importante intesa, espressione proprio della forte volontà rappresentata dalle Organizzazioni Sindacali Confederali SLC CGIL, FISTel CISL, UILCOM UIL, nel voler proseguire quel percorso relazionale che ha visto, nel 2020, un deciso e positivo cambiamento nelle dinamiche di confronto, e che ha consentito la sottoscrizione di precedenti accordi con i quali è stato possibile dare importanti riscontri alle Lavoratrici ed ai Lavoratori.

In questo senso appare rilevante, per le scriventi OOSS, ricordare come l’attuale intesa segua l’accordo sottoscritto in materia di “Ferie e Permessi”, con il quale è stata portata a 15 minuti la fruizione minima dei permessi, sono stati introdotti i “permessi a recupero” (8 h successivamente ad azzeramento spettanze) e quelli “solidali” (cessione di permessi tra colleghi).

Altrettanto importante l’accordo sul PDR, che ha visto un incremento complessivo del 20% dei valori economici al termine del triennio 2020-2022, e l’accordo sul Lavoro Agile, fondamentale strumento di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, fino ad oggi inibito ad alcune figure professionali.

Ed in ultimo, non frutto di un accordo ma conseguenza delle pressanti richieste sindacali protrattesi nel tempo, la fornitura di device mobili a tutti i dipendenti.

Accordi ed intese che superano le ambiguità gestionali dettate in maniera estemporanea dalle linee, spesso al fuori da ogni regola, e che non fanno altro che creare problemi alle Lavoratrici ed ai Lavoratori.

Ed Proprio per questo, che quella del 13 Ottobre deve essere considerata un’importante integrazione del percorso sopra richiamato.

Di seguito se ne riportano sinteticamente gli aspetti rilevanti, la cui introduzione sarà resa gradualmente operativa in considerazione dell’adeguamento dei sistemi informativi aziendali e della relativa comunicazione da parte di quest’ultima:

- Flessibilità in ingresso per tutti le sedi, dalle ore 8 alle ore 9.30 per i “normalisti”

- Introduzione per il personale impiegato su turni rigidi dei “ritardi in compensazione”, da recuperare nella medesima giornata, per un massimo di 20 minuti giornalieri, 120 minuti mensili e 10 episodi (per i settori di Customer Service 29 minuti giornalieri, 170 minuti mensili e 11 episodi)

- Introduzione della “Banca Ore timbratura in postazione” per i minuti lavorati oltre in normale orario di servizio, a partire dal 36esimo minuto eccedente

- Incremento rispetto a quanto previsto nel CCNL TLC, delle percentuali relative al lavoro festivo e notturno

- Pagamento dell’1/26 nel caso non sia possibile spostare la coincidenza del Festivo con il Libero Lavorativo

- Permessi a recupero per 24h/anno (riparametrate per i pt), per i lavoratori inquadrati fino al livello 5S e per il personale operante in archi di turnazione

- Miglioramento delle condizioni previste dal CCNL in tema di malattia e periodo di comporto

- Flessibilità Tempestiva

- Reperibilità e relativi interventi conseguenti

- Riposo Compensativo

- Mutamento Temporaneo del luogo di lavoro

- Trasferimenti

Inoltre, come richiesto da SLC, FISTel, UILCOM, l’azienda si impegna a proseguire il confronto relativamente a due importanti temi, i livelli inquadramentali in funzione del riconoscimento delle professionalità acquisite e la formazione, attraverso uno specifico incontro che si dovrà tenere entro la prima decade di dicembre.

SLC CGIL - FISTEL CISL – UILCOM UIL, con la sottoscrizione degli accordi sopra riportati, hanno sancito definitivamente il superamento del regolamento aziendale unilaterale, riconducendo il rapporto tra le Lavoratrici/Lavoratori e l’azienda, all’interno di regole e strumenti condivisi.

Le Segreterie Nazionali auspicano quindi che il prossimo impegno in calendario, previsto entro la prima decade di dicembre, in merito ai livelli inquadramentali ed alla formazione, possa proseguire nel nuovo indirizzo che le relazioni sindacali hanno avuto in questa azienda dove, con la politica dei piccoli passi, si è giunti alla quasi totale sovrapposizione dei trattamenti previsti nella Capogruppo TIM.

Roma 19 Ottobre 2020

Le Segreterie Nazionali
SLC CGIL –FISTEL CISL –UILCOM UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Rai. Subito un confronto per il futuro.

  20 Ottobre 2020   rai emittenza
Aprire subito un confronto serio sul futuro della RAI. Bene ha fatto la Presidenza della Commissione di Vigilanza a convocare il ministro Gualtieri sulla vicenda RAI. Le difficoltà economiche, la recrudescenza della pandemia, le criticità presenti e passate impongo...

Call center. Stato d'agitazione per la gara Consip

  1 Ottobre 2020   call center tlc
Spett.le Presidenza del Consiglio dei Ministri Spett.le Ministero del Lavoro Spett.le Ministero dello Sviluppo Economico Spett.le Ministero delle Economia e delle Finanze Alla C.A: Componenti la Commissione Lavoro del Senato Componenti la commissione Lavo...

Tim. Nota unitaria e aggiornamento.

  24 Settembre 2020   tim tlc
NOTA UNITARIA NAZIONALE su TEMPISTICHE RECUPERO PERMESSI ed AGGIORNAMENTO ACCORDO TIM 11 GIUGNO 2020 Con la presente si porta a conoscenza che, a seguito delle continue pressioni esercitate dalle Segreterie Nazionali SLC – FISTEL - UILCOM, TIM ha comunica...

Comdata. Comunicato Slc-Cgil

  23 Settembre 2020   comdata call center tlc
COMUNICATO SINDACALE COMDATA Comdata, spinta dalla spasmodica ricerca del recupero di produttività ad ogni costo continua a prodigarsi in innovazioni sperimentali sempre più discutibili. Oltre ad una gestione dell'emergenza Covid nelle sue varie fasi troppo spesso...

Sciopero Contact Center gara Consip.

  23 Settembre 2020   call center tlc
Gara Consip contact center. Giovedi 24 settembre sciopero e presidio al Ministero del Lavoro. Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni: il Ministero deve farsi garante delle leggi dello Stato. Non è tollerabile che ad eludere la clausola sociale sia...

Cessione di ramo Mediashopping. Le ragioni del nostro no.

  21 Settembre 2020   mediaset emittenza
CESSIONE DI RAMO MEDIASHOPPING: LE RAGIONI DEL NOSTRO NO. Come avevamo già anticipato nel nostro comunicato del 6 agosto u.s., MEDIASET ha purtroppo confermato la sua decisione irrevocabile di uscire dal settore delle televendite, nonostante gli investimenti e i co...