Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

Lo scorso 6 dicembre si è svolto l'incontro tra le Segreterie nazionali e territoriali di SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL ed i rappresentanti delle aziende Linkem ed Aetherna al fine di effettuare l’esame congiunto relativo alla procedura di trasferimento di ramo d’azienda aperta lo scorso 22 Novembre.

I rappresentanti aziendali di Linkem ed Aetherna hanno rappresentato in maniera chiara il progetto di partnership tra le due aziende al fine di incrementare la presenza della connettività Linkem all’interno delle strutture ricettive turistiche. Aetherna è una azienda che opera da anni nel settore delle forniture di servizi IT ed ICT per il mondo “Hospitality”, Linkem all’interno della sua struttura produttiva ha un reparto specifico di 7 persone operanti nel comparto di supporto tecnico alle aziende turistiche. Il forte rapporto commerciale consolidato tra le due aziende ha portato alla determinazione della cessione del ramo di azienda “Hospitality” di Linkem ad Aetherna. Il conferimento di ramo di azienda avverrà a partire dal 17 dicembre e interesserà i 7 lavoratori del reparto “Hospitality” (2 Milano, 2 Bari, 3 Roma).

I lavoratori in coerenza con quanto previsto dalla legge manterranno i rispettivi profili salariali, economici e normativi, mantenendo l’applicazione del CCNL Telecomunicazioni. Ai lavoratori coinvolti dal trasferimento di ramo sarà garantita la territorialità della sede operativa, iniziando ad operare, a partire dalla data fissata, presso le sedi operative di Aetherna ubicate a Milano, Bari e Roma.

Le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, preso atto della comunicazione fornita, trattandosi del primo incontro sindacale a carattere nazionale con Linkem, hanno approfittato per chiedere tutta una serie di informazioni relativamente alle attività, le sedi, il personale coinvolto, rivendicando l’avvio di un percorso relazionale che traguardi un sistema di relazioni industriali consolidato, visto anche la plurilocalizzazione della stessa azienda ed il numero di lavoratori coinvolti.

Nello specifico Linkem opera nel settore della connettività esclusivamente in Italia, fornendo servizi misti fisso/mobile, indoor ed oudoor sia in modalità prepagata che a canone. Ad oggi Linkem offre servizi di connettività a circa 1,5 milioni di utenti, ha un fatturato consolidato di circa 140 milioni di euro ed 840 dipendenti dislocati tra Roma, Milano, Bari e Taranto.

Come tutte le aziende del comparto Telco, l’ipercompetizione al ribasso delle tariffe offerte, l’aumento della domanda nel periodo pandemico, hanno generato un aumento consistente della domanda senza al contempo portare aumenti nei ricavi. Paradossalmente si è avuta una contrazione dei ricavi, che in ogni caso per Linkem non ha generato impatti negativi sui lavoratori. Linkem è impegnata nel consolidamento dell’attuale mercato, puntando ad una forte diversificazione offrendo sempre più servizi specifici e di qualità a settori merceologici variegati.

Le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, auspicano che questo primo positivo incontro a carattere nazionale rappresenti l’inizio di un percorso relazionale serio, costante, ma soprattutto proficuo, che punti al confronto ed alla contrattazione per individuare condizioni migliorative per le lavoratrici ed i lavoratori, in un mercato di riferimento schizofrenico ma comunque centrale e strategico nel piano nazionale di ripresa e resilienza che dovrà essere attuato.

Roma, 7 dicembre 2021

Le Segreterie Nazionali
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

WindTre, lo scorporo della rete non si farà

  15 Febbraio 2024   tlc wind
Ieri mattina, con un comunicato congiunto, i due amministratori delegati di WindTre hanno confermato quanto si andava leggendo ormai da settimane sulla stampa di settore: il matrimonio con EQT e, di conseguenza, lo scorporo della Rete attraverso l’operazione NetCo, n...

Tim: Saccone, “Nessuno strumento di politica attiva per i lavoratori? Riconvocare ad horas il tavolo al Mimit”

  14 Febbraio 2024   Comunicati stampa tim tlc
(U.S. Slc Cgil) – Roma, 14 feb – “Non ci saranno strumenti di politica attiva per gestire la delicatissima situazione di Tim. Un pessimo segnale anche per l'intero settore delle telecomunicazioni, che sta attraversando una ristrutturazione profonda”. È il commento pr...

Rai, "non sono solo canzonette"

  13 Febbraio 2024   rai tv emittenza
Quanto sta avvenendo in queste ore non fa che confermare l'urgenza di ridare alla Rai gli spazi di autonomia, libertà creativa e di pensiero indispensabili ad un'azienda che produce idee, emozioni, informazione. Fra censure reali ed autocensure indotte dal desideri...

Tlc, Che succede negli appalti Customer di Tim?

  7 Febbraio 2024   tim call center tlc
Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil: a rischio migliaia di lavoratrici e lavoratori Dopo la revoca del contratto commerciale con Abramo CC, che impatta circa 500 lavoratori tra Calabria e Sicilia, arriva in queste ore la notizia di un calo dei volumi anche per Callma...

Tim: Saccone, “Insufficienti le garanzie occupazionali. Solo 5 anni per i 20mila NetCo, nulla per i 16mila SerCo”

  7 Febbraio 2024   Comunicati stampa tim tlc
(U.S. Slc Cgil) - Roma, 7 feb - Nessuna garanzia per i posti di lavoro dei 16 mila dipendenti per quella che rimarrà Tim, ossia la società di servizi di telefonia mobile (SerCo). Prospettive occupazionali solo per i primi cinque anni, per i 20 mila che transiteranno...

Tim: Saccone, “A Urso e Calderone chiederemo innanzitutto garanzie per l’occupazione”

  5 Febbraio 2024   Comunicati stampa tim tlc
(U.S. Slc-Cgil) – Roma, 5 feb – “Quali garanzie occupazionali ha ricevuto il Governo per dare il via libera alla cessione della rete Tim?”. È la priorità che Riccardo Saccone, Segretario nazionale Slc-Cgil, porrà al tavolo convocato domani per Tim dai ministri Urso e...