5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

rai linee guida tw

LINEE GUIDA DEL “PIANO INDUSTRIALE” E ORGANIZZAZIONE DIREZIONI DI GENERE

Il 9 febbraio il Direttore del Personale e il CFO hanno presentato alle Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, FNC-UGL, SNATER, LIBERSIND-CONFSAL le linee guida del “Piano Industriale” per il triennio 2022-2024 e l’assetto organizzativo delle nuove “Direzioni di Genere”.

Al netto dei contenuti, già ampiamente annunciati dall’Amministratore Delegato in Commissione di Vigilanza Rai e in varie anticipazioni di stampa, le OO.SS. hanno puntualizzato la loro posizione.

In prima istanza le OO.SS., considerando le loro lunghe e ripetute sollecitazioni, hanno salutato positivamente il fatto che l’Azienda abbia finalmente presentato le linee guida.

Trattandosi di una presentazione per titoli, le OO.SS. sospendono il giudizio sui contenuti, rimandando a successivi approfondimenti di merito con le delegazioni sindacali allargate un’analisi specifica. Per le OO.SS. è in quelle sedi che si dovrà avere un confronto serrato e approfondito sui singoli punti che riguardano gli assetti organizzativi aziendali e la relativa allocazione degli investimenti e delle risorse.

Dato che l’Azienda non ha presentato un piano completo e onnicomprensivo, ma ha deciso di procedere con la presentazione delle linee guida a steps, per singoli punti presentati in diversi appuntamenti, è difficile per le OO.SS. dare un giudizio organico.

Da quanto finora presentato emergono, soprattutto per ciò che riguarda la nascita delle nuove Direzioni di Genere ovvero il “core business” dei programmi, grandi criticità. Una migrazione funzionale del personale che, se non attentamente governata, potrebbe comportare grosse fibrillazioni con pesanti ricadute sulla funzionalità dell’Azienda.

Le OO.SS. non escludono che tutto possa finire in un mero cambiamento di facciata, una operazione di vertice, in cui cambiano i titoli, cambiano le direzioni, ma tutto rimane sostanzialmente immutato. Una sorta di rivoluzione gattopardesca dove, nella migliore tradizione, ci si affretta a cambiare tutto, affinché nulla cambi.

I prossimi appuntamenti serviranno per capire cosa realmente voglia fare l’Azienda, e quale direzione intenda intraprendere.

Sempre con riferimento alla presentazione delle linee guida, alcuni argomenti fondamentali non sono stati toccati o solo accennati.

Sul futuro delle Sedi Regionali, degli investimenti tecnologici, degli organici e dell’organizzazione del lavoro ci sono state solo le pressanti domande delle OO.SS. che hanno denunciato l’assenza di attenzione, nelle Linee Guida del Piano Industriale, per questi che sono argomenti fondamentali per la tenuta dell’Azienda di Servizio Pubblico. Per le OO.SS. è necessario che nel passaggio fra le linee guida ed il Piano Industriale questi temi vengano recepiti e facciano parte di un progetto di rilancio della Rai.

Per le ragioni di cui sopra, le OO.SS., aspetteranno i successivi appuntamenti riservandosi di dare un giudizio complessivo e organico sul Piano Industriale.

Roma, 14 febbraio 2022

Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL      FISTEL-CISL       UILCOM-UIL      FNC-UGL       SNATER      LIBERSIND-CONFSAL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Rai, Fuortes sbaglia tutto. Ultime su sedi regionali e patrimonio immobiliare

  30 Giugno 2022   rai emittenza raiway broadcasting
RAI, FUORTES SBAGLIA TUTTO  Le dichiarazioni rilasciate durante la presentazione dei palinsesti dall’amministratore delegato Rai in relazione allo sciopero del personale di produzione tv impongono una riflessione. Fuortes sbaglia tutto: tempi, modi e parole...

Rai, il piano industriale di Fuortes distrugge l'azienda

  28 Giugno 2022   rai tv emittenza raiway broadcasting
RAI: SLC CGIL, IL PIANO INDUSTRIALE DI FUORTES DISTRUGGE L'AZIENDA Giovedì scorso, davanti a un CDA ammutolito, l’AD Rai ha calato sul tavolo della Sala Orsello della direzione generale di Viale Mazzini – sede presto in dismissione, secondo le voci più ricorrenti c...

Huawei Technologies Italia, sottoscritto il primo accordo nazionale

  24 Giugno 2022   tlc
Dopo un lungo e proficuo percorso relazionale, costruito nel tempo, è stato sottoscritto un importante accordo a livello nazionale tra l’azienda Huawei e le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil. L’intesa parte dal riconoscere il valore della co...

Tim, difendiamo occupazione e futuro del Paese

  23 Giugno 2022   tim tlc telecom
Il 21 giugno le lavoratrici ed i lavoratori del gruppo Tim hanno scioperato per difendere i livelli occupazionali ma anche il futuro del Paese, parte del quale legato ad una infrastruttura vitale e strategica come la rete. Sono questi i motivi per i quali il sindac...

Tim, la piazza del 21 giugno

  21 Giugno 2022   tim tlc telecom
SCIOPERO NAZIONALE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DEL GRUPPO TIM Manifestazione del 21 giugno 2022 in piazza Bocca della Verità, Roma   L’intervento conclusivo di Riccardo Saccone, Segretario Nazionale SLC CGIL “La domanda che abbiamo posto alle rappre...

Call center ITA, accordo raggiunto. Sindacati, "Sanata una ferita"

  17 Giugno 2022   call center tlc almaviva
VERTENZA CUSTOMER CARE ITA. SIGLATO ACCORDO CHE SALVAGUARDA INTERO PERIMETRO OCCUPAZIONALE Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil: “Sanata una ferita, soddisfazione per l’intesa traguardata” In data odierna, dopo una lunga trattativa presso il Ministero del Lavoro, alla...