8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

Roma, 10 marzo 2021


Spett.le INPS

Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali

c.a. Dott. Ferdinando Montaldi


OGGETTO: Pratiche F.I.S. avviate da THE SPACE CINEMA 1 SpA. Situazione generale pratiche F.I.S. Esercizi Cinematografici.

Con lettera di pari oggetto, il 28 gennaio u.s. abbiamo rappresentato all’Istituto in indirizzo che, su richiesta di accertamento delle nostre strutture, alcune sedi territoriali INPS rispondono di essere in condizione di acquisire le pratiche, ma non di poterle lavorare in quanto non ancora inviate dalla sede centrale.

Risulterebbe, così, mancante l’importante passaggio intermedio della sede di Roma.

Abbiamo pertanto richiesto un riscontro formale alla Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali in Roma sullo stato di tutte le pratiche di FIS prodotte da The Space Cinema 1 SpA per avere un quadro completo di quelle che al momento non risultano approvate e/o ancora non avviate al pagamento consentendoci il raffronto con quanto comunicatoci dall’azienda e dalle sedi territoriali INPS.

Il codice azienda di The Space Cinema SpA è [----].

Da quella data sono state risolte alcune delle situazioni elencate nella precedente lettera, resta il ritardo per diverse sedi aziendali.

Nella sede di Quartucciu (Cagliari) e di Livorno, ad esempio, i lavoratori non recepiscono le indennità FIS dal mese di Ottobre 2020 (periodo nel quale hanno ricevuto il saldo calcolato sui mesi di luglio e agosto).

Lavoratori e sindacati ricercano soluzioni tra The Space Cinema e INPS per i mancati pagamenti da parte dell’Istituto, senza risultato. L’INPS rifiuta l’interazione con il lavoratore che viene invitato a cercar risposte dal proprio datore di lavoro. L’Azienda sostiene di non trovare un interlocutore nel Cassetto Previdenziale circa la mancata approvazione delle domande.

Le scriventi OO.SS., con l’occasione, rappresentano che la situazione lamentata riguarda diverse realtà dell’esercizio cinematografico, laddove le aziende abbiano richiesto il pagamento diretto da parte di INPS, senza anticipazione. Solo a titolo di esempio, i lavoratori di Circuito Cinema dal 22 novembre 2020 e i lavoratori dei circuiti Olimpia ’80 e Cinema Europa dal 12 settembre 2020, non stanno ricevendo l’assegno di F.I.S.

Facciamo presente che si stanno determinando gravi situazioni economiche e psicologiche, con forte impatto sociale.

Per questo, oltre alla segnalazione inoltrata alla Direzione dell’Istituto competente, chiediamo al Dott. Montaldi, per la sua esperienza pregressa nel settore, un interessamento a quanto esposto, ringraziandolo sin d’ora.

Cordiali saluti.

Le Segreterie Nazionali
Slc Cgil – Fistel Cisl – Uilcom Uil

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

24 Ottobre Giornata dello Spettacolo

Il 24 ottobre si terrà la prima Giornata Nazionale dello Spettacolo. Le scriventi OOSS ritengono sia un segnale importante di valorizzazione per un settore che è stato duramente colpito dalla pandemia e che fatica a risollevarsi. Il provvedimento è stato giustame...

Spettacolo, SLC CGIL allarga la partecipazione con un nuovo modello organizzativo

L’area Produzione culturale della SLC CGIL ufficializza il nuovo modello organizzativo volto a raggiungere i mondi dello spettacolo non ancora formalmente regolamentati, quelli per lo più ascrivibili al lavoro non dipendente e “non stanziale” che si espleta in divers...

Cineaudiovisivo: i tamponi siano gratuiti per tutte le figure professionali

    Roma, 30 settembre 2021 Spett.le MINISTERO DELLA CULTURA Direzione Generale Cinema e audiovisivo Dr. Nicola Borrelli Direttore Generale Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9/a - Roma PEC: mbac-dca@mailcert.beniculturali.it Oggetto: interpello del...

Cineaudiovisivo: il verbale d'incontro tra sindacati e associazioni datoriali

Verbale d’incontro ANICA, APA, APE e SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL In data 28 settembre 2021 si sono riunite le associazioni datoriali del settore cine audiovisivo, Anica, Apa, Ape e le OOSS di settore Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, con all’ordine del gio...

Bene la capienza delle sale cinematografiche all'80%, ma non basta

  30 Settembre 2021   Spettacolo cinema produzione culturale
  Apprezziamo la decisione di estendere all’80% la capienza di sicurezza anti-contagio nelle sale cinematografiche, basata sulle considerazioni espresse dal CTS. La decisione arriva in tempo perché stanno per arrivare importanti blockbusters, a partire dall’ul...

Lettera unitaria ai ministeri della Cultura e del Lavoro

Roma, 27 settembre 2021 Spett.li Ministero della Cultura Ministero del Lavoro Oggetto: richiesta di inserimento delle professioni dello spettacolo nell’elenco dei lavori gravosi La Commissione istituzionale sui lavori gravosi, nel documento approvato il 16 settem...