Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Produzione culturale

Roma, 10 marzo 2021


Spett.le INPS

Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali

c.a. Dott. Ferdinando Montaldi


OGGETTO: Pratiche F.I.S. avviate da THE SPACE CINEMA 1 SpA. Situazione generale pratiche F.I.S. Esercizi Cinematografici.

Con lettera di pari oggetto, il 28 gennaio u.s. abbiamo rappresentato all’Istituto in indirizzo che, su richiesta di accertamento delle nostre strutture, alcune sedi territoriali INPS rispondono di essere in condizione di acquisire le pratiche, ma non di poterle lavorare in quanto non ancora inviate dalla sede centrale.

Risulterebbe, così, mancante l’importante passaggio intermedio della sede di Roma.

Abbiamo pertanto richiesto un riscontro formale alla Direzione Centrale Ammortizzatori Sociali in Roma sullo stato di tutte le pratiche di FIS prodotte da The Space Cinema 1 SpA per avere un quadro completo di quelle che al momento non risultano approvate e/o ancora non avviate al pagamento consentendoci il raffronto con quanto comunicatoci dall’azienda e dalle sedi territoriali INPS.

Il codice azienda di The Space Cinema SpA è [----].

Da quella data sono state risolte alcune delle situazioni elencate nella precedente lettera, resta il ritardo per diverse sedi aziendali.

Nella sede di Quartucciu (Cagliari) e di Livorno, ad esempio, i lavoratori non recepiscono le indennità FIS dal mese di Ottobre 2020 (periodo nel quale hanno ricevuto il saldo calcolato sui mesi di luglio e agosto).

Lavoratori e sindacati ricercano soluzioni tra The Space Cinema e INPS per i mancati pagamenti da parte dell’Istituto, senza risultato. L’INPS rifiuta l’interazione con il lavoratore che viene invitato a cercar risposte dal proprio datore di lavoro. L’Azienda sostiene di non trovare un interlocutore nel Cassetto Previdenziale circa la mancata approvazione delle domande.

Le scriventi OO.SS., con l’occasione, rappresentano che la situazione lamentata riguarda diverse realtà dell’esercizio cinematografico, laddove le aziende abbiano richiesto il pagamento diretto da parte di INPS, senza anticipazione. Solo a titolo di esempio, i lavoratori di Circuito Cinema dal 22 novembre 2020 e i lavoratori dei circuiti Olimpia ’80 e Cinema Europa dal 12 settembre 2020, non stanno ricevendo l’assegno di F.I.S.

Facciamo presente che si stanno determinando gravi situazioni economiche e psicologiche, con forte impatto sociale.

Per questo, oltre alla segnalazione inoltrata alla Direzione dell’Istituto competente, chiediamo al Dott. Montaldi, per la sua esperienza pregressa nel settore, un interessamento a quanto esposto, ringraziandolo sin d’ora.

Cordiali saluti.

Le Segreterie Nazionali
Slc Cgil – Fistel Cisl – Uilcom Uil

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Danza, assemblea nazionale Slc Cgil

  9 Novembre 2023   Spettacolo danza produzione culturale
La danza, come tutto il mondo dello spettacolo, attraversa un momento cruciale. Ecco perché il sindacato chiama a raccolta e convoca un'assemblea nazionale aperta alle persone che lavorano nel settore. Tra i principali punti di cui discuteremo: - Network Anticorpi...

Spettacolo: servono risorse, non tagli e tasse

(U.S. Slc-Cgil) Roma, 30 ott – «Sostenere lo spettacolo e la cultura significa garantire salari dignitosi e sicurezza sociale, non sottrarre risorse tassando gli spettacoli». Sabina Di Marco, segretaria nazionale Slc-Cgil, commenta così l’ipotesi ventilata dal minist...

Fondazioni lirico-sinfoniche in sciopero dal 21 ottobre

(U.S. Slc Cgil) Roma, 18 ott – Un contratto scaduto da vent’anni. Dipendenti con salari bassissimi, malgrado le elevate professionalità tecniche e artistiche. Lavoro precario. Norme inefficaci e incoerenti. Ecco perché il sindacato proclama lo sciopero di tutto il pe...

Fondazioni lirico-sinfoniche: lavoratori vicini allo sciopero

Il Coordinamento delle Fondazioni lirico-sinfoniche, riunitosi ieri per valutare l’esito dell’incontro svoltosi lo scorso 25 settembre presso il ministero della Cultura sul rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro, ha dato mandato alle Segreterie nazional...

Spettacolo: Landini, indennità di discontinuità insufficiente e restrittiva

Roma, 2 settembre - “La battaglia delle lavoratrici e dei lavoratori italiani dello spettacolo per una giusta indennità di discontinuità ha travalicato i confini nazionali, diventando una battaglia internazionale di tutti i dipendenti del settore. Una notizia positiv...

Spettacolo, da Uni Global Union sostegno ai lavoratori italiani

Per il Congresso Uni Global Union in USA la lotta per un’adeguata indennità di discontinuità ai lavoratori dello spettacolo in Italia “si inserisce a pieno titolo nella mobilitazione internazionale di tutti i lavoratori dello spettacolo” (U.S. Slc Cgil) Filadelfia, ...