6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

POSTE ITALIANE: SLC CGIL, BENE LE STABILIZZAZIONI, MA SULLE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO SERVONO INTERVENTI DI CARATTERE STRUTTURALE

poste politiche attive tw

Le Politiche attive del lavoro perseguite dall’attuale dirigenza di Poste Italiane presentano aspetti controversi che come Segreteria Nazionale SLC CGIL – Area Servizi Postali avvertiamo il dovere di porre in luce.

L’incremento del numero di stabilizzazioni (1.700 rispetto alle 1.400 previste) delle lavoratrici e dei lavoratori con contratto a tempo determinato (CTD) è una misura che vede il nostro pieno favore, poiché in linea con la battaglia storica al precariato avviata in Poste Italiane proprio dalla sottoscritta sigla sindacale. Risultato importante, ma non sufficiente. Non solo sul piano quantitativo, ma anche su quello qualitativo.

Le suddette stabilizzazioni comunicate dall’Azienda alle OO.SS. in occasione dell’incontro dello scorso 10 novembre si attestano su numeri inadeguati a supplire all’entità della carenza di personale e alla conseguente organizzazione disfunzionale del lavoro.

Queste due criticità, inoltre, risultano diffuse sull’intero territorio nazionale e non ristrette ad aree specifiche. Pertanto, la concentrazione geografica di alcuni interventi non può che suscitare forti perplessità.

Come abbiamo avuto modo di significare all’Azienda in chiusura dell’incontro, come SLC CGIL non saremo più disponibili ad avallare misure di carattere emergenziale. Sulle politiche attive del lavoro serve una visione di lungo respiro, di portata strutturale e – soprattutto – frutto del confronto e della condivisione tra Azienda e Organizzazioni Sindacali.


Roma, 12 novembre 2021

Ufficio Stampa SLC CGIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane, stop a politiche attive del lavoro di carattere emergenziale

  12 Novembre 2021   poste italiane
POSTE ITALIANE: SLC CGIL, BENE LE STABILIZZAZIONI, MA SULLE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO SERVONO INTERVENTI DI CARATTERE STRUTTURALE Le Politiche attive del lavoro perseguite dall’attuale dirigenza di Poste Italiane presentano aspetti controversi che come Segreter...

Digitalizzazione in Poste Italiane, la lettera SLC CGIL all'a.d. Del Fante

  28 Ottobre 2021   poste italiane servizi postali
Segreteria Nazionale Roma, 27 ottobre 2021 Spett.le Poste Italiane Dott. Matteo Del Fante Amministratore Delegato e pc Dott. Giuseppe Lasco Condirettore Generale Dott. Pierangelo Scappini Responsabile RUO e pc Maurizio Landini Segretario Generale CGIL F...

Lavoratori in somministrazione di Adecco, richiesta di convocazione al Mise

  26 Ottobre 2021   poste italiane servizi postali
  Roma, 26 ottobre 2021 Alla c.a. Viceministro Gilberto Pichetto Fratin Ministero Sviluppo Economico Segreteria.pichetto@mise.gov.it Oggetto: Lavoratori in somministrazione di Adecco presso Poste Italiane CGIL, CISL e UIL chiedono a codesto ministero, di...

Lavori gravosi, lettera al ministero del Lavoro per inserire gli addetti al recapito e alle lavorazioni interne

Roma, 05 ottobre 2021 Spett.le Ministero del Lavoro p.c. Segreteria Nazionale CGIL Oggetto: richiesta di inserimento di professioni nell’elenco dei lavori gravosi – Lavoratori della filiera del recapito: Addetti al recapito ed Addetti alle lavorazioni interne...

Integrazione di Nexive all'interno del Gruppo Poste Italiane

  24 Settembre 2021   poste italiane servizi postali
Sottoscritto, nella giornata odierna, il verbale di accordo che regolamenterà il processo di integrazione degli asset Nexive all’interno del Gruppo Poste, con contestuale costituzione di una Operating Company (Op.Co.), focalizzata sulla gestione della cosiddetta Rete...

Nexive, arriva l'autunno e rispuntano gli sciacalli

  16 Settembre 2021   poste italiane servizi postali
Ci duole dover tornare su un argomento già affrontato in un nostro precedente comunicato del 12 aprile u.s. dall’eloquente titolo ‘Nexive: puntuali arrivano gli sciacalli’. In brevissima sintesi con quel comunicato ci correva l’obbligo di rassicurare le lavoratrici e...