Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

Si è svolto in data odierna un incontro tra le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, le Rsu ed i vertici dell'azienda Sittel.

L'azienda ha comunicato di aver incontrato il Ministro del Lavoro e di aver comunicato un piano di rientro delle spettanze dovute.

Nella fattispecie SITTEL ha dichiarato che procederà con i pagamenti secondo il seguente calendario:

- 2 mensilità (settembre ed ottobre 2020) entro Natale;

- 1 mensilità (tredicesima 2020) entro il 15 di gennaio.

Così facendo resterebbero al 31.12.2020 da pagare le spettanze di novembre e dicembre che l'azienda si impegnerebbe a pagare in 24 rate. A partire dal 2021 azienda pertanto si impegnerebbe a pagare entro il 15 del mese successivo le spettenze dovute più 1/24simo del debito al 31.12.2020.

Le segreterie nazionali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil preso atto della proposta aziendale, tenuto conto di quanto avvenuto negli ultimi mesi, hanno dichiarato forti perplessità sia sulla proposta del piano di rientro che sul mantenimento degli impegni assunti. In particolare la rateizzazione in 24 mensilità risulterebbe eccessivamente lunga e penalizzante per i lavoratori.

Le organizzazioni sindacali manterranno lo stato di agitazione in atto, riservandosi azioni di protesta qualora gli impegni, dichiarati anche in sede ministeriale, non saranno pienamente rispettati.

Le segreterie nazionali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil chiederanno al Ministero del Lavoro di farsi garante del percorso di ripristino della normalità sia nei confronti di Sittel in riferimento alle spettanze dei lavoratori sia, soprattutto, nei confronti delle committenze per quel che concerne la continuità occupazionale.

Roma, 10 dicembre 2020

LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Crisi call center, interlocutorio l'incontro al Mimit

  23 Febbraio 2024   call center tlc
In data odierna si è svolto l'incontro tecnico con il Mimit a seguito degli impegni stabiliti il 6 febbraio, tra le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni alla presenza del Capo di Gabinetto del Mimit Giorgio Tosi Beleffi e d...

Tlc: Solari, "Bene la svolta europea ma quello italiano rimane un pasticcio"

  22 Febbraio 2024   Comunicati stampa tlc
Tlc: Solari, Slc Cgil, “Bene la svolta europea ma quello italiano rimane un pasticcio. Unica prospettiva per Tim, essere acquisita da prevedibile soggetto industriale Franco-tedesco” (U.S. Slc Cgil) - Roma 22 feb - “Abbiamo salutato con favore la svolta annunciata...

Call Center Tim, migliaia i posti di lavoro a rischio negli appalti

  22 Febbraio 2024   tim call center tlc
Saccone: “Nel corso dell’incontro odierno, convocato presso il MIMIT, richiameremo il governo alle proprie responsabilità”. Oggi il Mimit, come da impegni assunti nel corso dell’incontro dello scorso 6 febbraio in relazione alla vertenza Telecomunicazioni, ha convo...

Abramo, proclamato lo stato di agitazione. Mimit ci convochi subito

  20 Febbraio 2024   tim call center tlc
In data odierna, si è svolto l’incontro tra i rappresentanti dell’azienda Abramo CC in amministrazione straordinaria, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e le RSU per una informativa urgente dell’azienda in relazione alla cassa...

WindTre, lo scorporo della rete non si farà

  15 Febbraio 2024   tlc wind
Ieri mattina, con un comunicato congiunto, i due amministratori delegati di WindTre hanno confermato quanto si andava leggendo ormai da settimane sulla stampa di settore: il matrimonio con EQT e, di conseguenza, lo scorporo della Rete attraverso l’operazione NetCo, n...

Tim: Saccone, “Nessuno strumento di politica attiva per i lavoratori? Riconvocare ad horas il tavolo al Mimit”

  14 Febbraio 2024   Comunicati stampa tim tlc
(U.S. Slc Cgil) – Roma, 14 feb – “Non ci saranno strumenti di politica attiva per gestire la delicatissima situazione di Tim. Un pessimo segnale anche per l'intero settore delle telecomunicazioni, che sta attraversando una ristrutturazione profonda”. È il commento pr...