5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Roma, 16 gennaio 2023

Spett.le
INPS Servizi S.p.A.
c.a. Dott. Simone Borri, Dott. Gino Angiolillo

E p.c.
INPS S.p.A.
c.a. Prof. Pasquale Tridico, Dott. Ferdinando Montaldi

Oggetto: PIATTAFORMA RIVENDICATIVA

Ad ormai quasi due mesi dall’internalizzazione del servizio del CCM INPS, operazione auspicata e sostenuta dalle scriventi Segreterie Nazionali e che ha consentito una “reale” stabilizzazione dei lavoratori usciti dalla logica dei cambi appalto e delle gare al massimo ribasso, è improcrastinabile l’apertura di un tavolo di confronto relazionale con INPS Servizi per sanare le criticità salariali e normative che la mancata applicazione della clausola sociale ha generato e per iniziare finalmente a discutere di un secondo livello aziendale.

Punti fondamentali, da cui partire nella discussione, sono quindi:

  • Recupero del valore degli scatti di anzianità e dei superminimi contrattuali frutto di armonizzazioni, persi con il passaggio ad INPS Servizi
  • Consolidamento orario, a partire dai PT a 10 ore settimanali e da estendere gradualmente ai PT involontari a 20 ore
  • Recupero dell’originario orario di lavoro per i PT temporanei a giugno 2021
  • Rispetto del CCNL e percorsi di crescita in merito ai livelli inquadramentali, anche attraverso piani formativi condivisi che consentano una reale crescita delle skills
  • Ripristino dei diritti legati all’art.18 dello Statuto dei Lavoratori e della giornata di ferie per anzianità oltre i 10 anni
  • Estensione a tutta la platea di Inps Servizi dei tickets restaurant
  • Sottoscrizione di un accordo di Lavoro Agile strutturale e non più temporaneo
  • Sottoscrizione di un Accordo sull’organizzazione del lavoro che preveda maggiori elasticità e turni agevolati per particolari categorie, anche riguardo la formazione e lo studio di ogni ordine e grado
  • Soluzioni logistiche alle attuali sedi disagiate lontane dalle sedi territoriali

Senza dimenticare poi le problematiche legate alla fase di start up, già denunciate nel comunicato del 21 dicembre e che, ad oggi, non sono state ancora risolte: turnistica agevolata non riconosciuta, impossibilità di gestione dei cambi turni, banca ore applicata unilateralmente, controlli dell’attività lavorativa in tempo reale, mancanza di procedure chiare e non conoscenza del regolamento aziendale da parte delle OO.SS., totale assenza di un confronto con le strutture territoriali e i delegati aziendali.

Per queste ragioni le Segreterie Nazionali SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL, unitamente al Coordinamento delle RSA, richiedono un incontro urgente ad INPS Servizi da svolgersi con i componenti della delegazione trattante di tutti i territori.

Le Segreterie Nazionali
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Tim, attivo unitario e richiesta d'incontro all'a.d. Labriola

  3 Febbraio 2022   tim tlc telecom
ATTIVO UNITARIO SLC CGIL_FISTEL CISL_UILCOM UIL_ delle Strutture ed RSU Confederali per: Situazione Gruppo TIM ORDINE DEL GIORNO L'attivo unitario delle RSU Confederali del gruppo TIM, congiuntamente con le Segreterie Nazionali e territoriali della SLC CGIL, FIST...

Fusione Tiscali - Linkem, i diritti acquisiti non si rimettono in discussione

  31 Gennaio 2022   tlc tiscali
Lo scorso 26 gennaio si è svolto l'incontro fra le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL con la dirigenza dell'azienda Tiscali. L'incontro è stato richiesto a seguito dell'annuncio della fusione fra Tiscali ed un ramo di azienda di Linkem. La nuov...

Business Solutions Italia vanifica gli avanzamenti economici del rinnovo del ccnl

  26 Gennaio 2022   call center tlc
  Apprendiamo con disappunto, dai nostri delegati e dai lavoratori di Business Solutions Italia Srl, che l’Azienda ha proceduto, nelle ultime buste paga emesse, all’assorbimento degli incrementi contrattuali definiti nell’ultimo rinnovo del CCNL Telecomunicazi...

Gruppo TIM, comunicato unitario sull'incontro con l'a.d. Labriola

  25 Gennaio 2022   tim tlc telecom
  In tutti i paesi occidentali i processi di liberalizzazione del mercato delle TLC non hanno coinciso con la fine industriale degli ex monopolisti. Parliamo di aziende che hanno continuato ad avere posizioni da “incumbent” inevitabili per la loro storia ma ch...