5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

la7 stato agitazione tw

 

Nella giornata di ieri, giovedì 14 Ottobre, si è consumata l’ennesima, infruttuosa tappa della estenuante trattativa con l’Azienda per il rinnovo degli accordi. A fronte dell’ennesimo tentativo di La7 di proporre testi, a nostro avviso, troppo sbilanciati a suo vantaggio, e che non tenevano adeguatamente conto delle esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori, le Segreterie Nazionali e Territoriali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, unitamente alle RSU, hanno dovuto prendere atto dello stallo della trattativa.

Questa presa di posizione è giunta a valle di molti incontri insoddisfacenti, a cui le OO.SS. hanno partecipato per senso di responsabilità, e in cui l’Azienda, complice anche la crisi COVID, non ha mostrato la volontà necessaria per giungere a una conclusione positiva della trattativa.

Per queste ragioni, le OO.SS. hanno deciso di interrompere la discussione, proclamando lo stato di agitazione, che sarà accompagnato da un fitto calendario di assemblee in cui verranno spiegate le ragioni della rottura, e in cui si cercherà di riannodare, con la forza delle lavoratrici e dei lavoratori di LA7, il filo di una trattativa che deve essere riaperta, ma a condizioni diverse dalle attuali.

Di seguito le richieste che abbiamo presentato in tutti questi mesi e che ripresenteremo all’auspicabile ripresa della trattativa:

• un PDR che sia in linea con quello delle altre grandi Aziende del Settore, e che riconosca il contributo produttivo delle lavoratrici e dei lavoratori di LA7 con indicatori trasparenti e non impossibili da centrare;
• un accordo sullo Smartworking che riconosca diritti e tutele (diritto alla disconnessione, mantenimento delle sedi e dei perimetri aziendali, ecc.), in cui il buono pasto non sia continuamente messo in discussione dall’Azienda, ma sia riconosciuto per accordo tra le parti;
certezze per i neo-assunti e i tempi determinati, affinché abbiano le stesse tutele e condizioni degli altri colleghi, e dove vengano loro riconosciuti il ticket pasto, e tutti gli altri istituti (14esima, ecc);
• disponibilità a discutere un allungamento della durata e delle causali dei Tempi Determinati, chiesta dall’Azienda, ma legata a un percorso di stabilizzazione serio e condiviso, mediante un accordo che ne stabilisca con certezza tempi e modalità;
• necessità di riconoscere alle lavoratrici e ai lavoratori, anche per quest’anno di pandemia, un riconoscimento economico sotto forma di una-tantum da concordare fra le parti.

Queste sono le richieste che le OO.SS. hanno ribadito in tutti questi mesi, e a cui l’Azienda ha dato risposte, a nostro avviso insoddisfacenti. Per queste ragioni, dato lo snodo centrale della trattativa, le OO.SS. si sono viste costrette a proclamare lo stato di agitazione, chiamando le lavoratrici e i lavoratori a un confronto su questi temi.

Solo così si potranno creare le condizioni per una riapertura efficace del negoziato con l’Azienda.

Roma 15/10/2021

Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Sciopero Rai Way, a rischio tenuta occupazionale e interessi del Paese

  11 Aprile 2022   rai tv emittenza raiway
Buona adesione delle lavoratrici e dei lavoratori di Rai Way allo sciopero odierno indetto dalla sola SLC CGIL contro la possibile, ulteriore, privatizzazione dell'asset strategico delle torri trasmissive Rai. Al presidio organizzato al Ministero dello Sviluppo Eco...

Tim, la crisi non colpisce manager e azionisti

  11 Aprile 2022   tim tlc telecom
Questa mattina un quotidiano nazionale ha dedicato un ampio servizio alla gravissima crisi di TIM. Ormai l'ex monopolista, nel silenzio assordante della politica e del Governo, è diventato una "preda morente" sulla quale si stanno scagliando fondi di investimento, co...

Customer Care ITA Airways, aperte le procedure di licenziamento per 221 lavoratori

  8 Aprile 2022   call center tlc almaviva
Appalto Customer Care ITA. Covisian apre le procedure di licenziamento Situazione sempre più drammatica per 534 lavoratori, nel silenzio complice del governo Nelle scorse ore l’azienda Covisian, titolare del contratto di appalto delle attività di customer care per...

Customer care ITA, 90% di adesione allo sciopero

  6 Aprile 2022   call center tlc
Customer care ITA Airwais, disatteso accordo ministeriale. 534 lavoratori a rischio tra Palermo e Rende oggi in sciopero Adesione media oltre il 90% per chiedere l’intervento del governo ed evitare la elusione della clausola sociale Nella giornata odierna le lavora...

Telecontact, unica grande assente dai piani strategici di TIM

  1 Aprile 2022   tim call center tlc telecom
La battaglia dei fondi per accaparrarsi al miglior prezzo parti più o meno pregiate del gruppo TIM è in pieno svolgimento. Lo smembramento da qualcuno è ormai dato per certo anche se, a giudicare dalle continue notizie che quotidianamente riempiono i giornali econo...

Rai Way, sciopero e blocco delle prestazioni aggiuntive

  25 Marzo 2022   rai tv emittenza raiway broadcasting
SCIOPERO CONTRO IL PROGETTO DI DESTRUTTURAZIONE DELLA RAI Nell’impossibiltà di trovare soluzioni durante la prevista procedura di raffreddamento, La SLC CGIL ha deciso di proclamare una giornata di sciopero, intero turno, per il giorno 11 aprile 2022, con il blocco...