Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

Dopo un lungo e proficuo percorso relazionale, costruito nel tempo, è stato sottoscritto un importante accordo a livello nazionale tra l’azienda Huawei e le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil.

L’intesa parte dal riconoscere il valore della contrattazione e di un sistema di relazioni sindacali per individuare soluzioni condivise che possano migliorare le condizioni di vita e di lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori dando avvio ad un percorso di contrattazione aziendale che si auspica possa gradualmente traguardare un integrativo aziendale complessivo. Grande valore è riconosciuto dall’accordo alla formazione continua, intesa quale strumento per accrescimento e consolidamento delle esperienze maturate e la creazione di nuove competenze, al fine di poter rispondere rapidamente alle evoluzioni del mercato dell’ICT.

Nell’intesa vengono regolamentati, in coerenza con quanto previsto dal CCNL delle Telecomunicazioni, le ferie ed i permessi solidali, l’estensione del congedo matrimoniale alle unioni civili e la reperibilità. Previsto l’aumento del valore del ticket restaurant, fissato a 7 euro a partire dal 1° luglio 2022 e l’aumento del 30% del valore della sanità integrativa aziendale, interamente a carico azienda, fino ad un massimale di 7mila euro di spese annue.

Sempre a partire dal primo luglio 2022, a prescindere dal livello inquadramentale di appartenenza, sarà prevista una unica timbratura giornaliera per l’attestazione della presenza. Prevista, infine, la possibilità per i lavoratori fragili di operare in modalità agile fino al 31 dicembre 2022.

Le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil esprimono soddisfazione per l’intesa raggiunta che premia la costanza della rivendicazione del sindacato confederale e la perseveranza nel costruire un sistema di relazioni sindacali in Huawei Technologies Italia. La convinzione sindacale è che questo primo accordo sottoscritto non debba essere considerato un punto di arrivo, bensì un punto di partenza, le fondamenta per iniziare un percorso relazionale che possa traguardare intese sempre più innovative e utili al miglioramento delle condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori e al positivo sviluppo aziendale.

Roma, 24 giugno 2022

 Le Segreterie Nazionali
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

British Telecom, raggiunto l'accordo che scongiura i licenziamenti

  22 Giugno 2023   tlc british telecom
In data odierna, presso il ministero del Lavoro, al 75° giorno della procedura di riduzione del personale avviata da BT Italia lo scorso 6 aprile, è stato raggiunto l’accordo tra l’azienda, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e...

Network Contacts, chiesto incontro urgente al ministero del Lavoro

  21 Giugno 2023   call center tlc
Roma, 19 giugno 2023 Alla Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali Dott.ssa Marina Calderone Al Direttore della DG dei Rappori di lavoro e delle relazioni industriali Dott. Romolo De Camillis Oggetto: Richiesta di incontro urgente per la società Network Cont...

Comdata, 16 ore di sciopero per il personale della commessa Trenitalia

  16 Giugno 2023   comdata call center tlc
Nella giornata del 15 giugno 2023 si è svolto il secondo incontro, inerente il cambio appalto Trenitalia, tra le Segreterie Nazionali e Territoriali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, unitamente alle RSU, e le aziende Comdata S.p.A. in qualità di entrante e Almaviva...

Vodafone, stop ai mille licenziamenti

  15 Giugno 2023   tlc vodafone
Dopo diversi incontri svolti nel corso di oltre due mesi, al termine di una ulteriore sessione di tre giorni di trattativa, in data 14 giugno è stato sottoscritto presso il Ministero del Lavoro, tra le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uil...

WindTre, vergognoso ricatto ai lavoratori

  14 Giugno 2023   tlc wind
"Porta un amico e lo scorporo sarà realtà" Nella giornata del 13 giugno 2023 si è svolto l’incontro tra le Segreterie Nazionali e Territoriali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, unitamente alla neo eletta RSU, e l’azienda WindTre che avrebbe dovuto vertere principa...

British Telecom, no ai licenziamenti coatti

  13 Giugno 2023   tlc british telecom
Lo scorso 9 giugno, si è svolto il primo incontro presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali tra i rappresentanti aziendali di BT Italia assistita da Unindustria Roma, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e le RSU, ...