6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

Azienda ed OO.SS., facendo seguito all’accordo del 30 agosto u.s., pari oggetto, in data odierna si sono incontrate per definire l’insieme delle azioni da porre in essere in favore della popolazione e dei colleghi coinvolti nel recente sisma.
Gli interventi previsti sono indicati nell’accordo sottoscritto che alleghiamo e che riguarda tutte le Aziende del Gruppo a cui si applica il CCNL di Poste Italiane.
L’accordo, in particolare, prevede la possibilità che i lavoratori del Gruppo, possano, su base volontaria, devolvere l’equivalente di un’ora di lavoro (ora etica) in favore delle popolazioni terremotate.
Le Aziende, parimenti, verseranno l’equivalente della somma devoluta volontariamente dai loro dipendenti.
Per i colleghi coinvolti nel sisma è inoltre prevista la possibilità di fruire di un anticipo sul TFR, anche in deroga al limite minimo di anzianità di 8 anni di servizio, di norma previsto per accedere alle anticipazioni.
L’Azienda, inoltre, per Mercato privati, nel calcolo degli obiettivi commerciali, terrà debitamente conto delle giornate di mancata operatività degli uffici, per PCL sospenderà la riorganizzazione nei territori coinvolti dal sisma. Infine, in tema di mobilità volontaria (trasferimenti e distacchi) saranno oggetto di attento esame le richieste di mobilità presentate dai lavoratori per motivi inerenti all’evento sismico.
In proposito, le strutture sindacali territoriali sono invitate a segnalarci eventuali casi particolari perché vengano esaminati a livello centrale sotto l’aspetto gestionale.
Per quanto riguarda le ore di lavoro perse dai nostri colleghi a causa del sisma, l’Azienda, diversamente da quanto si è verificato in passato per l’evento sismico dell’Emilia, si è impegnata a non far ricorso alla CIG in deroga, assicurando che la mancata prestazione lavorativa non comporterà alcuna penalizzazione economica

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLP- CISL SLC- CGIL UILPOSTE-UIL FAILP-CISAL CONFSAL COM UGL-COM

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane: Lavoratori costretti a lavorare il 25 aprile ed il 1° maggio

  3 Maggio 2019   poste italiane
 “Nelle due giornate del 25 aprile e del 1° maggio, Poste Italiane ha “invitato” lavoratori a tempo determinato ed  indeterminato a recarsi a lavoro in una condizione mai verificatasi in precedenza”. Lo denunciano in una nota congiunta il Vic...

Poste Italiane: denuncia per lavoro straordinario del 25 aprile

  26 Aprile 2019   Comunicati stampa poste italiane
Slc Cgil Sicilia, sostenuta dalla struttura nazionale di Slc Cgil, denuncia Poste Italiane all'ispettorato del lavoro regionale poichè l'azienda risulta aver "invitato" i portalettere con contratto a tempo determinato e indeterminato a recarsi al lavoro, proprio nel...

Poste Italiane: primo monitoraggio stress e patologie

  10 Aprile 2019   Comunicati stampa poste italiane
Inca e Slc Cgil hanno presentato oggi ai lavoratori ed ai rappresentanti sindacali della più grande azienda pubblica italiana la prima indagine sulla qualità del lavoro nel settore finanziario.  "Un'indagine a tutto campo - commenta Silvino Candeloro del col...

Poste Italiane: campagna nazionale tra lavoratori del comparto finanziario

  9 Aprile 2019   poste italiane servizi postali
In Italia, l’attività dei lavoratori addetti alla consulenza finanziaria in Poste Italiane espone molti lavoratori e molte lavoratrici a pressioni psicologiche che hanno un forte impatto sulle loro condizioni di salute: il raggiungimento degli obiettivi Commerciali, ...

Poste: azienda risponda a nostre obiezioni su discriminazioni lavoratori

  29 Marzo 2019   poste italiane
 “È grave che Poste Italiane, una delle più grandi aziende pubbliche di servizio del Paese, non abbia ritenuto utile approfondire e rispondere alle obiezioni da noi sollevate su temi sensibili e delicati come quelli che riguardano il diritto delle...

Poste: bene accordo a Torino per servizio portalettere senza mezzi a motore

  28 Marzo 2019   poste italiane
Una buona notizia per i dipendenti di Poste italiane e per l'ambiente: è stato sottoscritto unitariamente, per la città di Torino, un accordo che prevede la riorganizzazione del recapito cittadino volto ad aumentare le zone servite senza l'ausilio di mezzi a motore s...