5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

COMUNICATO ENNOVA

Si è svolto ieri, 19 marzo, l’incontro annuale, per come previsto dall’art.1 lettera B del CCNL delle Telecomunicazioni recentemente rinnovato, tra le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil ed Ennova per discutere la situazione aziendale e le prospettive per l’anno in corso. L’incontro si è svolto alla presenza delle strutture territoriali interessate e delle RSA/RSU.

Ennova nel corso del 2020 ha visto frenare la crescita dei ricavi fatta registrare negli anni precedenti, con una perdita di circa il 10% del fatturato. Un calo dovuto agli effetti della pandemia globale che ha limitato le attività di contatto, con e presso i clienti, relativamente alle attività gestite oltre le attività di customer care. In attesa della ufficiale chiusura del bilancio, che dovrebbe attestare il fatturato annuo tra i 42 ed i 43 milioni di euro, Ennova ha messo in campo nel corso del 2020 una serie di investimenti in termini di dotazioni per agevolare il lavoro da remoto e di ristrutturazione delle sedi che dovrebbe portare comunque un lieve miglioramento del risultato economico, con un Ebtda poco sotto i 4 milioni di euro.

Ennova, con circa 900 addetti, di cui 718 dipendenti, e 250 lavoratori in somministrazione mediamente in forza in azienda, dislocati in 5 sedi territoriali Torino, Rescaldina (MI), Cagliari, Pomezia (RM), Oricola (AQ), rappresenta una realtà produttiva nazionalmente rilevante nel comparto dei servizi integrati di Customer care.

L’azienda ha sviluppato negli anni sistemi innovativi di supporto all’attività di Customer Care per provare a differenziare le attività ed i servizi offerti alle proprie committenze che sono principalmente i grandi operatori del settore Telco (Tim e Vodafone), ed ha dichiarato di voler proseguire la propria attività di ricerca e sviluppo per fornire servizi sempre più variegati ai propri clienti, andando sempre più oltre la esclusiva fornitura di assistenza telefonica.

Le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil alla luce dei dati forniti dall’azienda, considerando oramai Ennova come una realtà nazionale importante nel settore, hanno chiesto l’avvio di un confronto che superi la conflittualità territoriale traguardando nel breve termine un integrativo aziendale che possa regolamentare il lavoro agile, un premio di risultato, l’organizzazione del lavoro.

L’azienda Ennova ha dichiarato disponibilità all’avvio di un percorso di confronto nazionale sui temi posti dalle Organizzazioni Sindacali finalizzato al raggiungimento di uno sviluppo e consolidamento di un sistema di relazioni sindacali sano, proficuo e costante.

Le parti si sono pertanto aggiornate a metà aprile per individuare percorsi che superano i contenziosi in essere dando soddisfazione alle rivendicazioni dei lavoratori.

Le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil auspicano si possa strutturare un sistema di relazioni sindacali proficuo e costante, in reale e totale discontinuità rispetto a quanto avvenuto finora, soprattutto in relazione alla comunicazione ed al rapporto tra azienda, strutture territoriali e rappresentanti dei lavoratori.

Roma 20 marzo 2021

LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Rai condannata per condotta antisindacale

  14 Marzo 2022   rai emittenza raiway
TGR RAI, AZIENDA RIFLETTA SULLA CONDANNA PER CONDOTTA ANTISINDACALE L'accoglimento da parte del tribunale di Roma del ricorso per condotta antisindacale presentato dall'Usigrai contro la RAI per la chiusura dell'ultima edizione dei Tgr ribadisce un fatto semplice: ...

Call center INPS, internalizzazione al ribasso

  14 Marzo 2022   comdata call center tlc
Giovedì 10 marzo 2022 le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL FISTel-CISL UILCOM-UIL e INPS Servizi sono state audite dalla Commissione Lavoro della Camera in merito al processo di internalizzazione delle attività INPS. Nel corso dell’incontro le OO.SS. hanno dichiarat...

CCL Rai, la SLC CGIL non firma l'ipotesi di rinnovo. Ecco perché

  9 Marzo 2022   rai emittenza raiway broadcasting
LE RAGIONI DEL NOSTRO NO ALLA FIRMA DEL CCL RAI Nella giornata di oggi si è consumata una pagina grave nella storia delle Relazioni Industriali di RAI, dove, per la prima volta da diversi anni a questa parte, l’Ipotesi di rinnovo del Contratto Collettivo di lavoro...

Rai Way, un grave errore avallare la vendita

  8 Marzo 2022   rai emittenza raiway broadcasting
La scelta del Governo di consentire alla RAI di vendere la proprietà di RAI Way, la società controllata proprietaria dell'infrastruttura trasmissiva del segnale, è sbagliata nel metodo e nel merito. Nel metodo, perché avviene "a freddo" attraverso la firma di un De...

Tim, ecco perché lotteremo contro il nuovo piano industriale

  7 Marzo 2022   tim tlc telecom
Con la presentazione del Piano di impresa 2022/2024 i vertici del Gruppo TIM hanno definitivamente scelto di imboccare la strada della “DEMOLIZIONE” del Gruppo SIP-TELECOM oggi TIM, erede dell’ex monopolista. Il piano prevede la nascita di una società di rete ed un...

Comdata/Network, richiesta d'incontro urgente a INPS

  7 Marzo 2022   comdata call center tlc
  Nella giornata di ieri la RTI Comdata/Network ha comunicato alle scriventi Segreterie Nazionali la decisione di INPS, legata a motivi di budget, di applicare da alcuni giorni il cap delle chiamate in entrata (limitatore di chiamate), previsto dal contratto c...