Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

CLAUSOLA SOCIALE ENEL
ACCORDO PER 163 LAVORATORI DI PISTOIA. DAL 1° DICEMBRE ASSUNTI DA ATI TECNOCALL / SOFTLAB TECH A UGUALI CONDIZIONI ECONOMICHE E NORMATIVE

 Nell'ambito della gestione della clausola sociale relativa alla commessa Enel Energia, si è raggiunto ieri l'accordo tra le segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Telecomunicazioni, le Rsu, le aziende subentranti Tecnocall e Softlab e l’azienda uscente System House, che regolamenta le condizioni di passaggio dei lavoratori coinvolti nel cambio di appalto.

I 163 lavoratori impattati dal cambio di appalto manterranno profili orari, livelli, scatti di anzianità, art.18, anzianità convenzionale, iniziando la loro attività, senza soluzione di continuità, a partire dal 1° dicembre, presso le sedi di Pistoia. Inizialmente le aziende subentranti opereranno dalla stessa sede in cui i lavoratori lavorano da anni, per poi spostarsi in un altro sito produttivo a poche centinaia di metri di distanza. Il contratto applicato, in coerenza con quanto avviene in tutti gli appalti di customer care di Enel, sarà quello delle Telecomunicazioni.

Le aziende SoftLab e Tecnocall, su richiesta delle organizzazioni sindacali, si sono impegnate ad assumere il personale proveniente delle aree di staff collegati alla commessa.

La clausola sociale si conferma uno strumento contrattuale sempre più consolidato che ha garantito negli ultimi 4 anni il passaggio d'azienda per oltre 15mila addetti ad invarianza economica e normativa. Le buone pratiche di contrattazione inclusiva, realizzate dal sindacato confederale, hanno inoltre permesso di andare ben oltre le mere procedure di cambio di appalto, garantendo piena continuità occupazionale.

Inizia nel migliore dei modi un percorso di cambi di appalto relativamente alle attività di Enel Energia che vedrà nei prossimi mesi oltre 2mila lavoratori cambiare azienda. Enel si conferma una stazione appaltante sensibile alle rivendicazioni sindacali ed attenta alle condizioni economiche e normative delle lavoratrici e dei lavoratori operanti nel mondo degli appalti.

Nello specifico, vista la storia pregressa di questi lavoratori che negli ultimi 14 anni hanno dovuto affrontare ben 3 procedure fallimentari, ci si augura che questo accordo possa dare continuità alle garanzie ed alla serenità che i lavoratori, dopo tante tribolazioni, avevano ritrovato negli ultimi anni.

Le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni esprimono soddisfazione per l'ennesimo accordo sottoscritto a tutela dell'occupazione, del reddito e dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori del settore dei contact center.

Roma, 16 novembre 2022 

Le Segreterie Nazionali
SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL, UGL TELECOMUNICAZIONI

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

WindTre, discutibile l'iniziativa aziendale di contenimento dei costi

  9 Gennaio 2024   tlc wind
Leggiamo, non senza qualche sentimento di sorpresa e curiosità, della creazione in WindTre di un comitato strategico contro gli sprechi e per azioni di contenimento dei costi operativi. Il primo suggerimento che, d'istinto, ci verrebbe da dare sarebbe quello di elimi...

Fasi Rai, rinnovato l'accordo con Unisalute per il 2024

  30 Dicembre 2023   rai tv emittenza broadcasting salute
Nella giornata di ieri, gli organismi amministrativi del Fasi Rai hanno pubblicato le nuove condizioni della polizza sanitaria per il 2024, a seguito del rinnovo dell’accordo con Unisalute, che comporterà i costi specificati nella tabella seguente: Il nuovo accordo p...

Rai: Piano industriale. Saccone, "Palese disinteresse a servizio pubblico protagonista di transizione digitale. Lo contrasteremo"

  22 Dicembre 2023   Comunicati stampa rai tv emittenza
(U.S. Slc-Cgil) -Roma, 22 dic- “La presentazione delle linee guida del prossimo piano industriale della Rai ci lascia la percezione del generale disinteresse della politica ad avere un servizio pubblico radiotelevisivo protagonista della transizione digitale del Paes...

Customer Care Mercato tutelato, sciopero riuscito

  21 Dicembre 2023   call center tlc
Adesioni altissime allo sciopero odierno e manifestazioni partecipate. Il MASE riceve una delegazione in presidio sotto il ministero e annuncia una convocazione per il prossimo 3 gennaio alla presenza del ministro. Con picchi del 100%, ed un’adesione media ben oltre...

Tim: con stop a contratto Abramo, 500 posti a rischio. Proclamato lo stato di agitazione

  19 Dicembre 2023   Comunicati stampa call center tlc
(U.S. Slc Cgil) – Roma, 19 dic – 493 addetti in cassa a zero ore dal 1’ gennaio dopo la cessazione del contratto commerciale tra Tim e Abramo Customer Care per l’assistenza clienti (119, 187, digital care). È quanto fanno sapere Slc, Fistel e Uilcom in una nota congi...

Energia: sciopero e presidi domani al Mase. Slc, Fistel, Uilcom: “Rischio perdita lavoro per 1500”

  19 Dicembre 2023   Comunicati stampa call center tlc
(U.S. Slc Cgil) – Roma, 19 dic – Sciopero per l’intero turno e presidi da nord a sud domani, mercoledì 20 dicembre, dei 1.500 operatori dei call center addetti al servizio clienti del mercato energetico tutelato. Una mobilitazione promossa da Slc-Cgil, Fistel-Cisl e...